Bando per efficientamento energetico e riqualificazione impianti di illuminazione pubblica


Studio Torelli

Efficientamento illuminazione pubblica Alba

Ormai è interesse di tutte le amministrazioni comunali ridurre i costi di gestione degli impianti di illuminazione pubblica, efficientare ed ammodernare gli impianti, nonché, riscattare gli impianti che non sono ancora di proprietà comunale (visti gli obblighi normativi).

Esistono in merito normative che impongono determinate caratteristiche e linee guida come quelle proposte dal progetto Lumiere dell’Enea.

Purtroppo le pubbliche amministrazioni, non avendo grandi risorse per interventi massicci, si trovano nella condizione di non riuscire a far fronte a queste richieste.

Grazie alla esperienza di oltre 35 anni di attività dello “Studio elettrotecnico Torelli s.s.”, ed alla esperienza ed attenzione alle problematiche correnti dell’ufficio tecnico della ripartizione opere pubbliche, il comune di Alba è riuscito in pochi mesi a lanciare un bando per la gestione dell’intero sistema di illuminazione pubblica della città. Il bando sarà unico ed il primo in Italia ad avere determinate caratteristiche innovative implementate ad oc proprio per ottenere il massimo delle prestazioni di efficienza e di controllo degli impianti.

L’ufficio tecnico ha preferito creare questo bando imponendo ai concorrenti caratteristiche e regole ben precise, cosa che non sarebbe stato possibile nel caso di project financing o altri sistemi.

Chi si aggiudicherà la gestione dovrà realizzare opere di efficientamento energetico su tutti i 6043 punti luce comunali adottando tutte le tecnologie più avanzate ad oggi disponibili sul mercato.

Realizzando le opere previste nel bando verrà realizzata la prima vera smart city italiana, proprio nel rispetto delle linee guida descritte dal Progetto Lumiere. Ancora una volta la città di Alba con questo bando è stata precursore e pioniere verso le nuove tecnologie, che da ora in poi saranno il trampolino di lancio verso traguardi tecnologici fino ad ora inimmaginabili, ma soprattutto senza aumento dei costi annuali.

A fronte di una spesa media attuale di circa 112 €/anno per ogni punto luce a seguito dell’intervento il costo di gestione scenderà a circa 63 €/anno generando un risparmio di oltre 2.200.000 kWh (quasi il 60% di risparmio energetico) che equivalgono a oltre 350.000 €/anno solo di energia.

Ma questo non è tutto, il risparmio si attuerà anche sui costi di manutenzione poichè questo efficientamento porterà ad un ammodernamento di tutti gli impianti con revisione di linee elettriche, quadri di protezione e comando, sostegni ed apparecchi illuminanti di ultima generazione a LED.

Migliorerà anche il servizio di manutenzione ed il conseguente servizio al cittadino in quanto ogni singolo punto luce sarà controllato e comandato da una centrale operativa che sarà informata in tempo reale di qualsiasi anomalia del sistema.

In remoto sarà possibile gestire ogni singolo punto luce dell’intera città per aumentare o ridurre il flusso luminoso oppure accendere o spegnere secondo le richieste ed esigenze.

Questa infrastruttura sarà completamente visibile dall’ufficio tecnico comunale che potrà quindi monitorare la congruità ed efficienza del servizio delegando ogni problematica a chi si aggiudicherà la gara.

Ma questo non è nulla se si valuta la potenzialità ed estensibilità del sistema.

Con questo intervento la città di Alba raggiungerà a breve l’obiettivo di promuovere l’efficienza energetica nell’ambito dell’illuminazione pubblica, settore caratterizzato solitamente da consumi di energia elettrica eccessivi e sproporzionati rispetto alla qualità e funzionalità del servizio offerto al cittadino.

Un settore nel quale, peraltro, i cosiddetti “sprechi energetici” sono stati quantificati mediamente nel 30% degli attuali consumi, mettendo quindi in evidenza le potenzialità dei processi di efficientamento energetico, sia in termini di riduzione dei consumi di energia elettrica e abbattimento delle emissioni di CO2 in atmosfera, sia relativamente ai costi economici delle bollette, oggi pesantemente gravanti sui bilanci comunali.

Un settore il cui processo di efficientamento energetico, realizzato tramite la riqualificazione degli impianti, il loro miglioramento prestazionale, il potenziamento dei servizi offerti e l’aumento delle capacità gestionali di coloro ai quali sono affidati, diventa, in nome della sostenibilità ambientale, un vero e proprio motore di sviluppo economico, tecnologico e sociale.

La rete di pubblica illuminazione, difatti, una volta riqualificata ed efficiente, diventa struttura portante ed aggregante di una nuova classe di tecnologie, quelle che in nome del progresso e della salvaguardia del pianeta, trasformeranno i nostri Comuni nelle Città intelligenti del futuro, quelle città confezionate su misura dalle esigenze dei cittadini che le abitano.

Da queste premesse ne deriva ed emerge il dovere ed il vantaggio ad intervenire ed investire nel settore, il cui efficientamento energetico, vista la molteplicità degli attori e l’interrelazione delle diverse attività coinvolte, richiede una metodologia operativa strutturata e schematizzata in un percorso ben definito, ed a sua volta suddiviso in tappe obbligatorie idoneamente supportate.

Per qualsiasi esigenza non esitate a contattare lo “Studio elettrotecnico Per.Ind. Torelli s.s.”

ARTICOLI CORRELATI:

Efficientamento energetico

Illuminazione pubblica

 

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>