Illuminazione pubblica: Risparmiare si può e si deve 1


 

Studio Torelli

Illuminazione pubblica: Risparmiare si può e si deve

Visto il periodo che il nostro paese sta attraversando, risparmiare energia, inquinare meno, ottimizzare le risorse, rispettare le normative vigenti severe e vincolanti, sono argomenti sempre più sentiti e che richiedono particolare attenzione e competenza.

Purtroppo però non sono di facile soluzione e spesso sembrano impossibili da risolvere se non ci si appoggia a tecnici molto esperti nel settore.

Finalmente, dopo 10 anni di ricerca, studio ed analisi delle problematiche, nonché aggiornamenti normativi e tecnologici, lo “Studio elettrotecnico Torelli s.s.” è finalmente strutturato per dare tutte le risposte necessarie e proporre le soluzioni possibili.

I primi progetti partiti ormai alcuni anni fa, stanno iniziando a dare i primi frutti dimostrando la correttezza ed efficacia del cammino intrapreso. La strada sarà ancora lunga ma ormai è tracciata ed abbiamo risposte per ogni criticità. Finalmente non si parla più di progetti ma di realtà dimostrata.

Partendo da un censimento realizzato seguendo le disposizioni del Progetto Lumiere dell’Enea ed abbinando esperienza e conoscenza dei passaggi futuri, possiamo dare da subito strumenti di valutazione sul miglior percorso da seguire per efficientare, stimare i risparmi energetici ottenibili (a volte anche del 60%), seguire passo passo la pubblica amministrazione nel complicato iter di riscatto degli impianti di terze parti, valutare piani finanziari per investimenti o bandi che permettano di ottenere risultati irraggiungibili con le sole forze economiche dell’Amministrazione Pubblica.

Di tutto ciò però l’aspetto principale è che riusciamo a raggiungere i risultati desiderati di efficientamento, risparmio energetico, messa in sicurezza impianti, riscatto impianti di proprietà terze, nonché coordinare le varie attività in modo tale che l’Amministrazione non debba anticipare capitali, bensì pagando tutti gli investimenti dilazionati nel tempo con il risparmio ottenuto dall’efficientamento.

Si tratta di un fragile equilibrio che se seguito da esperti del settore permette con il solo censimento degli impianti di avere da subito le stime di cosa sarà possibile ottenere oltre ad avere una forte base per tutte le attività successive senza esborsi di ulteriori costi per l’Amministrazione.

Aspetto importante che ci teniamo a sottolineare infine è che tra gli obiettivi non vogliamo solo ottenere il risparmio energetico ma soprattutto migliorare la sicurezza e messa a norma degli impianti. Aspetto importante e spesso sottovalutato in quanto la messa a norma non sempre contribuisce all’ottenimento del risparmio energetico, ma trattandosi di servizio pubblico con pesanti responsabilità dei proprietari deve necessariamente essere preso in considerazione.

Il comune di Alba, che da sempre è stato di esempio per molti comuni della Provincia di Cuneo, ha realizzato seguendo le nostre indicazioni e supporto tecnico, un importante bando che a fronte di investimenti per 2 milioni e 350 mila euro totalmente a carico dell’appaltatore otterrà:

  • impianti completamente efficientati;
  • rispetto normativo e messa in sicurezza degli impianti, per quanto riguarda la sicurezza elettrica, il rispetto dei valori di illuminamento ottimali, le verifiche periodiche ed efficienza nel tempo dei componenti;
  • sarà migliorato il confort visivo ed i valori di illuminamento delle strade saranno ottimizzati;
  • gran parte degli impianti saranno telegestiti, ovvero monitorati da una centrale operativa che controllerà 24h su 24h eventuali anomalie o guasti. Sarà inoltre possibile controllare in remoto o secondo funzioni preimpostate la regolazione ed i valori di illuminamento ottimali di ogni singola lampada;
  • creazione di una infrastruttura base per realizzare una Smart City;
  • si otterrà una riduzione del consumo energetico e le emissioni di CO2 in atmosfera, con una riduzione di circa 1.430 tonnellate all’anno;
  • essere all’avanguardia in Italia e non solo …

… e tutto questo senza spendere un centesimo in più oltre le spese che hanno sempre sostenuto negli ultimi anni.

Rinnovare, efficientare, risparmiare,ridurre le emissioni i CO2 , migliorare, ottimizzare, telegestire, creare una infrastruttura base per una Smart City, senza aumentare i costi è sicuramente un risultato non alla portata di professionisti inesperti.

 

Per qualsiasi esigenza non esitate a contattare lo “Studio elettrotecnico Per.Ind. Torelli s.s.”

ARTICOLI CORRELATI:

Segui argomenti correlati di EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

Segui argomento correlati di ILLUMINAZIONE PUBBLICA


Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

One thought on “Illuminazione pubblica: Risparmiare si può e si deve

  • Alojamiento web

    In Italia non vige alcun obbligo di avere un servizio di illuminazione pubblica. Nei giardini pubblici, nelle piste ciclabili, nelle zone industriali e quindi possibile spegnere i lampioni per certe ore della notte ed eventualmente accenderla su richiesta con sensori di presenza.